Geoelettrica

Le indagini geoelettriche si basano sull’immissione di correnti elettriche nel terreno con due o più elettrodi, detti “elettrodi di corrente”, e sulla misura della differenza di potenziale   tra altri due elettrodi, detti “ elettrodi di potenziale”.
In relazione allo “stendimento” ossia la geometria dettata dalla distanza reciproca tra gli elettrodi di corrente e quelli di potenziale si possono investigare profondità sempre maggiori di terreno.

cattura2131foto6
Il parametro che viene misurato è la resistività elettrica che dipende dalla porosità, dalla permeabilità e dal contenuto ionico dei fluidi di ritenzione.
Questo tipo di indagine è utilizzata per:

  • Ricerche idriche;
  • Studio degli acquiferi e sulla vulnerabilità delle falde;
  • Monitoraggio ingressione marina nelle falde;
  • Studio su aree a rischio idrogeologico;
  • Individuazione di perdite da condutture;
  • Analisi bidimensionale e tridimensionale del sottosuolo;
  • Indagini su edifici lesionati
  • Bonifica ambientale;
  • Controlli su discariche ;
  • Studi pedologici.b4eae5d0-8164-4a0e-8778-663922a48783