Relazioni Geologiche

La Relazione Geologica è un documento atto ad analizzare i vari aspetti che compongono la geologia (ovvero la tettonica, la stratigrafia, la geomorfologia, l’idrogeologia e la geotecnica) per ottenere un quadro onnicomprensivo degli attuali rapporti dei terreni, delle strutture presenti e dei caratteri geotecnici.
In parole povere, la Relazione Geologica fornisce un attenta analisi e valutazione dei siti nei quali deve essere eseguito un intervento edilizio (sia esso di costruzione che di demolizione) in ottemperanza alle normative vigenti. Gli studi che portano alla redazione di questo documento sono, come è facilmente intuibile, fondamentali nel determinare l’interazione tra terreno fondazionale e struttura e tutti gli altri fattori esterni che concorrono alla stabilità dell’area in esame.
La Relazione Geologica va sempre accompagnata con una Relazione Geotecnica e con la Caratterizzazione Sismica del sito.

carta_geologica_sicilia5197

Riferimenti legislativi

L’art. 1 della legge 2/2/1974 n. 64 che dispone la realizzazione di specifici studi di carattere geologico nell’esecuzione di opere pubbliche e private da realizzare nel territorio della Repubblica
L’art. 20 della legge 2/2/1974 n. 64 che sanziona le violazioni per l’omissione di quanto prescritto negli artt. 1 e 3 del testo
il DM 14 Gennaio 2008 recante le nuove Norme Tecniche per le costruzioni
la relazione geologica e quella geotecnica rappresentano due distinti elaborati che sono parte integrante del progetto.

Tali riferimenti attestano che:

  • la realizzazione di qualunque intervento di ingegneria civile e/o di pianificazione territoriale prevede la realizzazione di uno studio specialistico (geologico e geotecnico) e la produzione di una relazione geologica e di una geotecnica corredate da carte tematiche, tavole, diagrammi, etc.;
  • la redazione di entrambe le relazioni deve essere supportata dall’analisi di dati/elaborazioni desunti da approfonditi studi bibliografici e da indagini e prove adeguate all’importanza dell’opera da realizzare ed alla complessità del contesto naturale, nonché ai livelli di pericolosità geologica esistenti.